• Area 1
  • Area 2
  • Area 3
  • Area 4
  • Area 5
  • Area 6
  • Tutelare e proteggere
    La salute e la vita

  • Costruire comunità più forti
    Favorire l'inclusione sociale

  • Risposte tempestive ed efficaci
    Ad emergenze e disastri

  • Diffondere i valori umanitari
    Il diritto internazionale e la cooperazione

  • Promuovere una cultura della cittadinanza attiva
    Essere agenti di cambiamento

  • Catalizzare l'attenzione pubblica
    Mobilitare maggiori risorse

Giocagin 2015. Anche la CRI di Rimini Presente all'evento.

Che cos’è il Giocagin?

Semplice! è la manifestazione dedicata ad atleti di tutte le età, pensata per unire i valori dello sport e della solidarietà. Da febbraio a giugno, i comitati Uisp (Unione Italiana Sport Per tutti) di tutta Italia organizzano nei locali palazzetti dello sport delle giornate dedicate alla ginnastica, in tutte le sue forme: coloratissime coreografie di danza, ginnastica e pattinaggio artistici, ritmica, aerobica, ballo, arti marziali e moltissimo altro vengono preparate dalle società sportive locali, per la gioia degli atleti partecipanti e del pubblico presente.

Ma il Giocagin non è solo sport e divertimento, è anche promozione del sociale!

In occasione infatti del Giocagin di Rimini 2015, tenutosi al Flaminio, anche la Croce Rossa Italiana di Rimini ha partecipato con uno stand informativo sulle attività di CRI. All'interno dello stand sono state svolte anche dimostrazioni di disostruzione e di BLS.

  

 

Lezione aperta alla popolazione sulle Manovre di Disostruzione Pediatrica

L'ostruzione delle vie aeree in età pediatrica è un evento abbastanza frequente e il rapido riconoscimento e trattamento può prevenire conseguenze gravi, anche fatali.

Conoscere e saper eseguire azioni modificando i propri comportamenti per mantenere e/o migliorare la salute dei bambini è essenziale.

Vi aspettiamo Mercoledì 25 febbraio alle ore 20:30 con i nostri volontari CRI presso l'istituto Rino MOLARI, in via Felice Orsini 19 Santarcangelo Di Romagna, per una lezione interattiva GRATUITA sulle manovre di disostruzione delle vie aeree pediatriche.

Iscrizione obbligatoria tramite email a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonicamente al numero 3496516358 Milena Bertuccioli.

 

La protezione civile del comitato provinciale CRI di Rimini interviene per le condizioni meteorologiche avverse

Sono state due le squadre dell’Area 3 (Protezione Civile) della Croce Rossa Italiana del Comitato Provinciale di Rimini ad intervenire fin dal mattino in ausilio dei Vigili del Fuoco e in collaborazione con i volontari del coordinamento provinciale di protezione civile, per fronteggiare alcune complesse situazioni determinatesi in seguito alle avverse condizioni meteorologiche che hanno colpito il riminese.

Nel dettaglio, una squadra ha operato con un mezzo Subaru Forrester 4x4, mentre un’altra si è avvalsa di un autocarro telonato, a bordo del quale è stata trasportata un’idrovora resasi indispensabile per svuotare alcuni condomini dell’acqua che li aveva invasi.

Di rilievo anche l’intervento degli Operatori CRI di Soccorso Polivalenti in Acqua della Provincia di Rimini, i quali sono stati chiamati ad intervenire, a bordo del gommone del comitato della “Perla verde”, per recuperare alcune famiglie – e i relativi effetti personali - in seguito alla rottura degli argini del fiume “Uso” che ha allagato diverse abitazioni nell’area di Santarcangelo di Romagna.

Coordinati dal delegato area 3 Stefano Bottinelli tutti gli operatori CRI di Protezione Civile hanno lavorato instancabilmente sia nel corso della mattina che nel pomeriggio, dimostrando coesione ed autonomia nell’ambito delle rispettive competenze. Hanno altresì manifestato ampia disponibilità ad operare, ove richiesto, per nuovi interventi.

Infine un doveroso grazie al Coordinatore Logistico Carmine Mazzei per il prezioso lavoro di squadra e la indiscussa capacità di leadership messa in campo.